La bellezza dei cretini

condotto da Isabella Cremonesi

L’obiettivo del seminario è di poter esprimere in toto la follia che ciascuno ha dentro di sé.
Sarà un susseguirsi di esercizi col corpo e con la voce, uso dell’ambiente immaginario, storie improvvisate, momenti poetici, giochi teatrali.
Attraverso un percorso apparentemente scanzonato ma con una metodologia che ho messo a punto negli anni ed utilizzando schemi di scena prestabiliti, arriveremo a costruire uno spettacolo interattivo con il pubblico.
Principio di base sarà il lasciarsi condurre e quindi lasciarsi ispirare da ciò che avviene in scena e da ciò che propongo i compagni. Divertiamoci e vogliamoci bene.
Prima della comicità c’è la serietà, dietro alla leggerezza c’è l’emotività, dentro ad un cretino c’è l’intelligenza.

Note tecniche

  • abbigliamento molto comodo per lavorare a terra (si tuta, no jeans)
  • il lavoro può essere tarato a seconda del livello degli allievi

 Isabella Cremonesi

Mi piace definirmi “la maestra dell’improvvisazione teatrale”. Colei che insegna le basi, sane e giocose, di questa splendida arte, dello scoprirsi nel profondo ma con leggerezza e dell’imparare la bellezza di creare insieme agli altri.
Nasco nel 1961 a Milano rischiando di morire soffocata dal distacco della placenta. Seguo il volere del padre diplomandomi al Liceo Scientifico. Nel 1980 scappo per troppa timidezza, da un provino alla Paola Grassi e mi laureo qualche anno dopo alla facoltà di Scienza Agrarie. Faccio lavori “normali” con il sogno del teatro nel cuore.
Nel 1992 un’amica mi iscrive a forza al corso di teatro di Silvana Rossello dell’Arsenale di Milano. Il marito regista Mauro Lo Verde dopo due anni mi prende nella loro compagnia teatrale VerdeRossello con la quale giriamo i teatri del Nord d’Italia. Nel 1997 incontro l’improvvisazione  della LiiT-Lega Italiana Improvvisazione Teatrale (prima scuola in Italia di pura improvvisazione) con gli insegnanti Daniele Morozzi e Bruno Cortini, quindi proseguo negli anni la mia formazione teorica-pratica con stage di ogni tipo, teatro coreografico con E.Pardo di Parigi, clown con C.Levati, mimo con A.Brugnano canto e voce con Linda Wise, teatro danza con B.Friedrich, monologhi con S.Gonella e R. Coluccini alla Paola Grassi,  cinema con Pupi Avati, improvvisazione con Patty Stiles, Tom Johonson, Randy Dixon, Jill Farris e tantissimi altri. Insegno improvvisazione dal 2000. Nel 2004 mi licenzio e nel settembre del 2005 apro a Milano il Teatro del Vigentino dove tengo corsi e spettacoli, tra cui oltre al Match d’improvvisazione teatrale, format da me ideati: La città delle Dame-teatro d’autore  improvvisato completamente al femminile, Asino-improvvisazioni alla lavagna, Ahperò! Improvvisazioni al bicchiere. Da 10 anni vado in scena con il mio spettacolo Il corpo dell’amore. Scrivo poesie e ogni tanto vinco qualche SlamPoetry.