Parole Parole Parole

condotto da Isabella Cremonesi
da SABATO 16 GENNAIO
ore 10.30 - 12.00
Non posso uscire, non posso vedere, non posso invitare, non posso incontrare, non posso condividere, non posso raggiungere, non posso andare, non posso fare.
Però posso parlare.
“…Sola.
Quel che resta è la parola,
detta scritta ricercata
una nuova innamorata …” 
(da poesia “Soli” I.C.)
GIOCHI CON LE PAROLE
Tutti abbiamo voglia di tornare, di vederci dal vivo, di giocare e improvvisare in aula.
Ma ancora non si può, non si sa, non.
E le classiche lezioni di teatro e di improvvisazione teatrale in video non è possibile farle. E allora?
Ho ideato questo nuovo percorso alternativo, PAROLE, PAROLE, PAROLE impostato sulla parola, l’espressività vocale, la lettura animata, le improvvisazioni poetiche.
Usare e a giocare con la propria voce e la voce dei compagni, leggere per affascinare chi ci ascolta, dove ci dilettiamo ad improvvisare frasi, discorsi, poesie, monologhi.
Un percorso così fatto ha senso anche on line, anzi, potrebbe anche essere un valore aggiunto per imparare ad essere incisivi in video.

Obiettivo finale sarà quello di usare al meglio le parole, quando parlo, quando leggo, quando interpreto, quando improvviso.

  • Scalderemo la voce, impareremo a modularne i toni, scopriremo la nostra dizione perfetta, coloreremo le intenzioni, giocheremo con le parole
  • Leggeremo ad alta voce per affascinare chi ci ascolta, far “vedere” e far “vivere” la nostra lettura
  • Esporremo in modo corretto ed efficace un pensiero, una relazione, un discorso
  • Ci divertiremo improvvisando frasi, monologhi, dialoghi, poesie

ISCRIZIONI

Coordinatrice: Isabella Cremonesi 333.87360555 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per chi: per tutti
Dove: via zoom
Quando: per 5  sabati 16, 23 , 30 gennaio - sabato 6, 13 febbraio 2021 dalle 10.30 alle 12.00 

 

Isabella Cremonesi
Mi piace definirmi “la maestra dell’improvvisazione teatrale”. Colei che insegna le basi, sane e giocose, di questa splendida arte, dello scoprirsi nel profondo ma con leggerezza e dell’imparare la bellezza di creare insieme agli altri.
Nasco nel 1961 a Milano rischiando di morire soffocata dal distacco della placenta. Ho avuto la fortuna di avere una bravissima maestra alle elementari e ottimi insegnanti alle medie, che mi hanno trasmesso la gioia di leggere e di scrivere. Seguo il volere del padre diplomandomi al Liceo Scientifico. Nel 1980 scappo, per troppa timidezza, da un provino alla Paola Grassi e mi laureo qualche anno dopo alla facoltà di Scienza Agrarie. Faccio lavori “normali” con il sogno del teatro nel cuore.
Nel 1992 un’amica mi iscrive a forza al corso di teatro di Silvana Rossello dell’Arsenale di Milano. Il marito regista Mauro Lo Verde dopo due anni mi prende nella loro compagnia teatrale VerdeRossello con la quale giriamo i teatri del Nord d’Italia. Nel 1997 incontro l’improvvisazione con Daniele Morozzi e Bruno Cortini della LIIT-Lega Italiana Improvvisazione Teatrale, e nel 2000 divento professionista dei Match d’Improvvisazione Teatrale. Proseguo negli anni la mia formazione teorica-pratica con stage di ogni tipo: teatro coreografico con E.Pardo di Parigi, clown con C.Levati, mimo con A.Brugnano canto e voce con Linda Wise, teatro danza con B.Friedrich, monologhi con S.Gonella e R. Coluccini alla Paola Grassi,  cinema con Pupi Avati, scrittura improvvisata con A. Dimatteo, improvvisazione con Patty Stiles, Tom Johonson, Randy Dixon, Jill Farris e tantissimi altri. Insegno improvvisazione dal 2000. Nel 2004 mi licenzio e nel settembre del 2005 apro il Teatro del Vigentino-casa dell’Improvvisazione Teatrale a Milano, dove tengo corsi e spettacoli, tra cui oltre al Match, format da me ideati: La città delle Dame-teatro d’autore completamente al femminile, Asino-improvvisazioni alla lavagna, Ahperò! Improvvisazioni al bicchiere. Da 10 anni vado in scena con i miei monologhi e personaggi ne Il corpo dell’amore. Scrivo poesie e ogni tanto vinco qualche SlamPoetry (2° classificata nel PoetrySlam Milanese a Casa Alda Merini nel 2016 e 4° nel PoetrySlam Nazionale nel 2017 – 1° nella giornata nazionale della Poesia alla Fornace di Milano 12 maggio 2019 - 1°nel PoetrySlam Teatro Believe di poesia improvvisata 3 maggio 2020)